Verona medievale degli Scaligeri

Durata: 2h 30’
Un viaggio nella città degli Scaligeri, signori di Verona, dagli albori di questa casata fino alla sua decadenza, attraverso i monumenti e le opere d’arte da loro commissionate e arrivate fino ai nostri giorni. I Palazzi Scaligeri, le Arche dove riposano i signori della Scala, l’adiacente Chiesa palatina, il Castello con lo strategico ponte sull’Adige, le mura, le case e le chiese romaniche e gotiche, ci permettono di fare un salto nella Verona medievale, comprendendone il modo di vivere, di costruire e di abitare, la politica, le strategie, la religione. Il fastoso passato di città scaligera conserva anche una traccia letteraria tra le più ambite: Dante, ospitato alla corte di Cangrande, ricordato insieme al fratello nel Paradiso.
Il percorso di visita parte da Piazza Bra [1] dove si osservano, oltre all’Arena di epoca romana, i tratti delle mura scaligere. Si visita poi Castelvecchio [2] (in foto) voluto da Cangrande della Scala a difesa dalle invasioni e dalle rivolte popolari con l’annesso ponte sull’Adige. Quindi, passando lungo l’antico tracciato della via Postumia, si possono ammirare due splendidi esempi di arte medievale come la Chiesa di S. Lorenzo e la Chiesa dei Santi Apostoli con il Sacello delle sante Teuteria e Tosca [3] di origine paleocristiana. Arrivati nel cuore della città medievale Piazza delle Erbe [4], si passa nell’adiacente Piazza dei Signori [5], l’antico centro di potere con i palazzi scaligeri (in cui risiedette anche Dante), l’annessa Chiesa di Santa Maria Antica e le Arche [6]. Si possono anche visitare gli Scavi Scaligeri presso il Centro Internazionale di Fotografi a [7], dove insieme ai resti romani tangibili sono le prime opere urbanistiche del potere scaligero. Percorrendo via Cappello passando davanti alla Casa di Giulietta [10] si arriva alla chiesa di S. Fermo [11], trionfo dello stile romanico e gotico. Ripercorrendo Stradone San Fermo si ritorna poi alle Mura Scaligere ricongiungendosi al punto di inizio.
Per chi fosse interessato a un excursus nella Verona di Dante, è possibile una visita alla Biblioteca Capitolare [8] dove si ipotizza abbia lavorato a buona parte del Paradiso nei sei anni in cui fu ospite a Verona, passando per Corte S. Elena [9], nella cui chiesa il poeta tenne un importante discorso.
Costi:
Pacchetto per classe: € 140,00 + biglietto di ingresso a Musei e Monumenti Civici (€ 1,00 euro ad alunno per museo).

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter

Privacy - Presa visione dell'informativa, e ai sensi del Dlgs. 30 giugno 2003, n. 196, presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per accedere ai servizi web e ai mailing services riservati agli utenti on-line dello IAT di Verona.

Archivio newsletter