Verona Minor Hierusalem

Verona, la piccola Gerusalemme.
Un’idea che, oltre a trovare riferimento negli Statuti Veronesi del 1450, ha una tradizione antichissima, che risale almeno all’epoca dell’arcidiacono Pacifico (Quinzano 776-778 – Verona 845), per quarantatré anni prefetto dello Scriptorium Capitulare.
Un antico documento afferma infatti che egli avesse composto un dizionario e che alla lettera “V”, voce dedicata a Verona, parlasse della città come se fosse stata fondata da Sem, figlio di Noè, con il nome di “Gerusalemme Minore”.
Nel Medioevo non era semplice recarsi in pellegrinaggio in Terra Santa, deve essere quindi parso utile, e motivo di lustro per una città, disporre di una piccola Gerusalemme in casa propria. Un investimento urbanistico e spirituale che fecero diverse città: Bologna, Pisa, Lucca e appunto Verona.

“Verona Minor Hierusalem” è un progetto della città che da qualche anno si è concretizzato e che mira alla valorizzazione delle chiese veronesi, del loro ruolo e della loro identità storica e religiosa.
I tre percorsi di scoperta – Rinascere dall’Acqua, Rinascere dalla Terra, Rinascere dal Cielo – sono possibili e fruibili grazie all’azione combinata della neonata Fondazione e dei suoi volontari e dei vari enti cittadini, promotori e sostenitori di questa nuova realtà che mira alla valorizzazione in senso storico, religioso e artistico della città di Verona e del suo profondo legame con la Terra Santa.

Scopri di più…

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter

Privacy - Presa visione dell'informativa, e ai sensi del Dlgs. 30 giugno 2003, n. 196, presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per accedere ai servizi web e ai mailing services riservati agli utenti on-line dello IAT di Verona.

Archivio newsletter