L’arte a Verona tra avanguardia e tradizione.

29/03/2018 - 28/02/2019

L’Ottocento e il primo Novecento da Hayez a Casorati

 

Primo importante appuntamento per la valorizzazione del nuovo Sistema Museale unico della Città di Verona, impegnata nella creazione di nuovi percorsi espositivi presso le proprie sedi museali.

La Galleria d’Arte Moderna Achille Forti apre le porte di Palazzo della Ragione con una mostra che rinnova il percorso espositivo permanente della collezione civica.

Lungo l’arco di oltre un secolo, tra Ottocento e primo Novecento, Verona è stata protagonista di scambi e relazioni culturali e artistiche con Milano (la cultura accademica, il risorgimento, la scapigliatura, il divisionismo), con Venezia, Firenze, Napoli e con la cultura nordica.

La città è animata in questo periodo da un forte senso civico e dal mecenatismo di autorevoli personalità locali, che si riflette in importanti commissioni artistiche e nella promozione di iniziative culturali a sostegno delle arti.

Il percorso, articolato in tre sale, presenta circa 90 opere tra dipinti, lavori su carta e sculture che illustrano episodi distintivi della storia e della cultura figurativa veronese e italiana tra il 1830 e il 1920, in una incalzante dialettica tra i poli dell’ avanguardia e della tradizione.

Vai all’evento

Scopri di più sul sito museale

 

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter

Privacy - Presa visione dell'informativa, e ai sensi del Dlgs. 30 giugno 2003, n. 196, presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per accedere ai servizi web e ai mailing services riservati agli utenti on-line dello IAT di Verona.

Archivio newsletter