Indicazioni Utili

Indicazioni utili

Come arrivare in Aereo

Aeroporto Valerio Catullo

E’ situato a 10 chilometri dal centro città. Collegato con le autostrade A4 Milano – Venezia (uscita Sommacampagna) e A22 Brennero Modena (uscita Verona Nord). Con provenienza Vicenza, Mantova, Trento, Bolzano (uscita Verona Nord). Offre collegamenti diretti dalle principali aerostazioni italiane e internazionali.

Collegamenti con il centro città: servizio navetta da e per Aeroporto Catullo – Verona Stazione Porta Nuova

Contatti:
Informazioni tel. 045 809 56 66  – Biglietteria tel. 045 809 57 90
www.aeroportoverona.it

Come arrivare in Treno

La principale stazione della città è Verona Porta Nuova, importante nodo ferroviario che offre numerose opportunità a chi intende raggiungere la città di Verona in treno.

Un’altra stazione è Verona Porta Vescovo, che serve la zona est della città.

Contatti: 
Trenitalia – Telefono:  892021 (a pagamento) 24 ore su 24 dall’Italia; +39 06 684 75 475 dall’estero.
www.trenitalia.com

DB e ÖBB – Telefono: 02 6747 95 78; email: info@dbitalia.it

Dalla stazione di Verona Porta Nuova il centro città è facilmente raggiungibile a piedi in 15 – 20 minuti, oppure con i mezzi pubblici urbani ATV (Azienda Trasporti Verona) con partenza dal piazzale antistante la stazione in direzione Piazza Bra (vedi linee e orari ATV).
www.atv.verona.it

Come arrivare in auto

La provincia di Verona è attraversata da est a ovest dall’autostrada A4 Brescia-Padova , che serve la città con le uscite Verona Est e Sud; è inoltre attraversata in direzione nord-sud dalla A22 Modena-Brennero con uscita Verona Nord.

Autostrade:  A4 Brescia-Padova         numero verde 800 012812
A22 Modena-Brennero   tel. 0461 212611 / numero verde 800 279940

Nel centro storico di Verona l’accesso e la circolazione dei veicoli sono limitati a ore prestabilite e a particolari categorie di utenti: si tratta della zona a traffico limitato (ZTL), che è presidiata da varchi elettronici per controllare l’accesso dei veicoli non autorizzati.

La provincia di Verona è attraversata da est a ovest dall’autostrada A4 Brescia-Padova , che serve la città con le uscite Verona Est e Sud; è inoltre attraversata in direzione nord-sud dalla A22 Modena-Brennero con uscita Verona Nord.

 

Autostrade:  A4 Brescia-Padova         numero verde 800 012812

A22 Modena-Brennero   tel. 0461 212611 / numero verde 800 279940

Come arrivare in bus turistico

Nel centro storico di Verona l’accesso e la circolazione dei veicoli sono limitati a ore prestabilite e a particolari categorie di utenti: si tratta della zona a traffico limitato (ZTL), che è presidiata da varchi elettronici per controllare l’accesso dei veicoli non autorizzati.

Maggiori info

Come raggiungere le diverse zone:

Verona Centro:

autostrade A4 e A22, uscite Verona Est, Verona Nord, Verona Sud e poi seguire le indicazioni per il centro città portando attenzione alle limitazioni della zona a traffico limitato

Lago di Garda:

autostrada A4, uscita Peschiera del Garda/Sirmione/Desenzano del Garda

autostrada A22, uscita Affi/lago di Garda sud o Rovereto sud/lago di Garda nord

Valpolicella:

autostrada A22, uscita Verona Nord e seguire le indicazioni per la Valpolicella

Lessinia:

autostrada A4, uscita Verona Est e seguire le indicazioni per Valpantena/Grezzana

Est Veronese:

autostrada A4, uscita San Bonifacio/Soave

Pianura Veronese:

autostrada A4, uscita Verona Sud

autostrada A22, uscita Nogarole Rocca

Dove parcheggiare

Se raggiungi Verona in auto, puoi comodamente parcheggiare vicino al centro storico in strutture appositamente adibite.

Inoltre,  ti permette di usufruire di tariffe agevolate nei parcheggi convenzionati.

Per parcheggiare nelle vie del centro, puoi utilizzare i parcometri (che accettano sia monete sia Bancomat) oppure Easypark, un sistema che permette di sostare con una telefonata o attraverso l’app pagando soltanto per il tempo effettivo della sosta.

Per essere aggiornati in tempo reale sulla viabilità e sulle statistiche di occupazione dei parcheggi: sistema InfoPark.

Nel centro storico di Verona l’accesso e la circolazione dei veicoli sono limitati a ore prestabilite e a particolari categorie di utenti: si tratta della zona a traffico limitato (ZTL), che è presidiata da varchi elettronici per controllare l’accesso dei veicoli non autorizzati.

Possono circolare liberamente biciclette, ciclomotori e motocicli a due ruote, che dovranno poi sostare solo negli spazi loro destinati (rastrelliere o stalli sosta di m. 1X2).

bus turistici hanno a disposizione aree di parcheggio e di sosta oltre che percorsi studiati proprio per non creare disagi al traffico cittadino e ai turisti stessi: maggiori informazioni .
Nuove tariffe in vigore dal 1 Settembre 2018

per i camperisti tutto ciò che c’è da sapere per fermarsi in città: dove sostare in città

Muoversi in Città

Ci sono diversi modi per visitare la città:

Ricordiamo che per chi si muove in auto nel centro storico di Verona l’accesso e la circolazione dei veicoli sono limitati a ore prestabilite e a particolari categorie di utenti: si tratta della zona a traffico limitato (ZTL), che è presidiata da varchi elettronici per controllare l’accesso dei veicoli non autorizzati.

Considerando le dimensioni limitate del centro storico, camminare è una delle soluzioni migliori per apprezzare e scoprire anche gli angoli più nascosti, seguendo ad esempio uno dei  nostri itinerari proposti (itinerari a tempoitinerari storiciitinerari a tema) o creandosi un itinerario personalizzato.

Il servizio di bike sharing recentemente istituito in città è adatto se ami la bicicletta e vuoi raggiungere più velocemente anche i siti meno vicini (come ad esempio la chiesa di S. Zeno ).

Il servizio dei mezzi pubblici a Verona è garantito dall’azienda ATV ed è sicuramente un’ottima alternativa per muoversi in città o per raggiungere i quartieri periferici.

In città il servizio taxi risponde al numero 045. 532 666

Per il noleggio auto in città: vedi qui

Non poteva mancare il  CitySightseeing  comodamente seduto su un bus turistico (scoperto nel periodo estivo) sei letteralmente guidato alla scoperta di tutti i principali siti cittadini, mentre in tempo un’audioguida descrive ciò che vedi.

Ma ci sono altri modi originali per godere della città scaligera e te ne proponiamo alcuni:

– un giro in carrozza attraverso le romantiche vie della città

– “cavalcando il fiume” a bordo di gommoni per avere una prospettiva diversa di Verona

– Verona In Tandem: alla scoperta della città pedalando in coppia

– la funicolare di Castel S. Pietro per raggiungere la terrazza panoramica in cima al colle ammirando Verona già durante il tragitto

– E se vuoi lasciare i tuoi bagagli e visitare comodamente la città c’è il comodo Deposito Bagagli c/o Stazione Ferroviaria Verona Porta Nuova, oppure il centralissimo Luggage Storage & Services, in via C. Cattaneo, 5/c, nei pressi di Piazza Bra.

Dove dormire

www.veneto.eu

Dove alloggiare

www.veronabooking.com

Prenota la tua struttura negli alberghi associati alla Cooperativa Albergatori Veronesi

Provincia di Verona Turismo

Portale di informazioni turistiche di Verona e provincia

Associazione Agriturismo

Agriturismo di Verona e provincia

Associazione Bed&Breakfast

Bed&Breakfast Verona e provincia

Associazione self-catering appartamenti

Richiedi disponibilità agli appartamenti associati.


Dove mangiare

Ristorante Tipico di Verona

Una selezione di ristoranti, trattorie e osterie di qualità che, negli anni, si sono distinte e continuano a distinguersi con la loro proposta enogastronomica mirata alla valorizzazione e promozione dei prodotti tipici e della storia culinaria del territorio del veronese.

Parchi e aree verdi

Parco delle Mura 

La cinta muraria, che si estende per circa 9 km, è stata adibita a verde pubblico solo nel secondo dopo guerra. Nata con funzione militare, proteggeva la città circondando l’intero centro storico. Il perimetro delle mura è intervallato da torri, bastioni, terrapieni e porte di accesso alla città (come Porta Nuova, Porta Palio e Porta San Zeno).  In queste aree sorgono ora dei giardini, delle aree attrezzate e un percorso della salute, che rappresentano il polmone verde della città, comprendendo il tratto dai Giardini Raggi di Sole (vicino a Ponte San Francesco), passando per l’Ex Giardino Zoologico, fino ai Bastioni Orti di Spagna.

Area Verde Arsenale 

Un’ampia area verde è stata istituita a ridosso di Castelvecchio, attraversando il bel Ponte Scaligero. Dove una volta aveva sede l’Arsenale Militare, costruito in epoca asburgica, oggi è possibile concedersi una pausa rilassante durante la visita al centro storico. Nel periodo estivo è un ottimo punto di refrigerio, grazie all'ampio giardino e alla vasca, recentemente ricavata da quella preesistente.

Parco delle Colombare e Torricelle 

Nell’area cittadina, dall’ansa del fiume Adige – a ridosso del Teatro Romano – si estendono le verdi colline che prendono il nome di Torricelle, abitate fin dall’antichità. Tra i due forti austriaci, Castel S. Pietro e Castel S. Felice, si sviluppa il Parco delle Colombare, particolarmente adatto per chi vuole cimentarsi nel “trekking urbano”, ma anche per chi vuole godersi il panorama di Verona dall’alto.

Giardini Piazza Bra 

A fine 1800, Piazza Bra assunse la fisionomia che vediamo ora, con la creazione dei giardini (con un magnifico esemplare di Cedro del Libano) e la statua del primo Re d’Italia. La fontana centrale è stata donata della città di Monaco di Baviera nel 1975, in occasione del 15° anniversario del gemellaggio tra le due città.  

Giardini Piazza Indipendenza 

Nei pressi di Piazza Erbe e Piazza dei Signori, confinante con gli Scavi Scaligeri, si trova questo bel giardino, nato a fine Ottocento e caratterizzato dalla presenza di imponenti piante, fra le quali due esemplari maschi di Gingko Biloba, particolarmente apprezzati dai turisti asiatici, in quanto piante sacre. 

Giardino Giusti 

Merita una visita il tardo rinascimentale “Giardino Giusti”, con il suo parterre, il labirinto e i resti di un tempietto. Il Giardino era già conosciuto ed ammirato dai viaggiatori del Grand Tour e personaggi illustri e nel corso dei secoli si è affermato come una delle attrazioni più visitate in città.    

Parco dell’Adige Nord 

Nella zona a nord-ovest della città, tra i quartieri di Chievo e Parona, un ambiente ricco di flora e fauna locali, in cui si trova anche un’antica corte rurale visitabile (Corte Molon). 

Parco dell’Adige Sud 

Nella zona sud, tra i quartieri di Porto San Pancrazio e San Michele Extra, si estende per 37 ettari e al suo interno si trova l’Isola del Pestrino, zona fondamentale per la salvaguardia della flora e della fauna.

Iscriviti alla newsletter

Privacy - Presa visione dell'informativa, e ai sensi del Dlgs. 30 giugno 2003, n. 196, presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per accedere ai servizi web e ai mailing services riservati agli utenti on-line dello IAT di Verona.

Archivio newsletter