10. Casa di Guglielmo Guarienti da Pastrengo in Vicolo Verità

Fra i tanti rifugiati politici, troviamo a Verona anche l’altro pilastro della lingua italiana: Francesco Petrarca. Amico di Pietro Alighieri, figlio di Dante, il poeta toscano soggiornò spesso qui, nella casa dell’amico Guglielmo Guarienti da Pastrengo, con il quale condivideva l’amore per i classici e le scoperte che faceva presso la vicina Biblioteca Capitolare…. Il padre di Petrarca, inoltre, era amico di Dante e fu esiliato da Firenze per gli stessi motivi politici. Anche Petrarca dunque, se da una parte conobbe l’esilio, dall’altra godette del favorevole clima culturale che si era instaurato a Verona. Entusiasta del mondo umanistico che intravedeva nei testi classici scoperti a Verona, trovò rinnovato vigore nella sua ricerca culturale e nel suo impegno per riportare la pace in Italia.

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter

Privacy - Presa visione dell'informativa, e ai sensi del Dlgs. 30 giugno 2003, n. 196, presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per accedere ai servizi web e ai mailing services riservati agli utenti on-line dello IAT di Verona.

Archivio newsletter